Prevenzione dopo l’insorgenza

Nel tumore alla mammella la pratica regolare di una attività fisica si associa ad una riduzione degli ormoni ovarici circolanti, in particolare contribuisce a mantenere bassi i livelli di estrogeni.

In modelli sperimentali, attività fisica moderata sembra aumentare la resistenza all’impianto di tumori e la comparsa di metastasi.

L’esercizio fisico durante le terapie riduce il senso di fatica, ma sono stati riscontrati anche riduzione della tossicità del trattamento chemioterapico, ripresa ematopoietica più veloce, riduzione del dolore, generale miglioramento dello stato di stress psicologico e minore durata dell’ospedalizzazione.

Nello specifico, l’attività fisica aumenta la soglia di tollerabilità al dolore perchè induce la secrezione di endorfine, molecole ad attività morfinosimile naturali.

Inoltre l’attività fisica regolare aiuta ad alleviare il dolore articolare rinforzando la muscolatura e migliorando la flessibilità.

Nei disturbi emozionali l’attività fisica migliora il benessere psicologico, il tono dell’umore, la percezione di se stessi in termini di aspetto fisico, apprezzamento del proprio corpo e autostima.

Inoltre, grazie alla liberazione di endorfine si riducono l’ansia, migliorano le reazioni allo stress, la qualità e quantità del sonno.

Partner

 

 


 

Sponsor

 

 

 

Download Free FREE High-quality Joomla! Designs • Premium Joomla 3 Templates BIGtheme.net