Archivio news 13/05/2020

L'ANGOLO DELLA LETTURA - EPISODIO 7

L’Academy consiglia “Johann Cruyff - La mia rivoluzione. L’autobiografia”

"Ha una velocità di base spaventosa, ma una visione, tipo De Stijl, geometrica del mondo in cui è capace di entrare e uscire con dei cambi di direzione e delle velocità che non sono sostenibili calcisticamente. Ha letteralmente due piedi e vede, vede, vede quello che succede dappertutto. Ma non è possibile giocare così, perché è sempre lucido. Ha questo esterno destro con cui pennella da qualsiasi distanza. Ti salta e non è mai banale. E non gioca per lo spettacolo, gioca per un'utilità: è veramente un olandese.” - F. Buffa

LIBRO (più per adulti) : “Johann Cruyff - La mia rivoluzione. L’autobiografia” 

Lungo tutta la sua carriera Johan Cruyff è stato sinonimo di calcio totale, profeta di una nuova religione calcistica che unisce ordine e creatività, forza fisica e cervello, tradizione e rivoluzione. Capelli lunghi modello beat generation, idee libere e temperamento ribelle, quella del Pelé bianco è una storia straordinaria che parte dalla periferia di Amsterdam e arriva dritta all'olimpo del calcio: Cruyff entra giovanissimo nell'Ajax e con la maglia della squadra olandese vincerà tre Coppe dei Campioni consecutive prima di passare al Barcellona nel 1973 per una cifra record. Grazie a lui in quella stagione i blaugrana tornano a vincere la Liga dopo quattordici anni. Tre volte Pallone d'Oro, nel 1974 guida la nazionale olandese alla finale dei mondiali contro la Germania Ovest. Dopo essersi ritirato nel 1984, porta la rivoluzione sulle panchine di Ajax e Barcellona e con la sua filosofia influenzerà generazioni di allenatori a venire. Nel 1997 ha dato vita alla Cruyff Foundation che promuove progetti sportivi per i più giovani. In "La mia rivoluzione" Cruyff si racconta con l'umorismo e l'onestà che l'hanno sempre contraddistinto e consegna alla sua autobiografia la storia di un'incredibile eredità.

Cruyff è semplicemente il Calcio. Sia da splendido interprete prima nel terreno di gioco, sia da maestro poi nelle vesti di allenatore. Ha rivoluzionato il gioco anticipandone i tempi in quasi tutte le sue sfaccettature. Visione ed intelligenza, valutazione di spazio e tempo come prerequisiti per comprenderne la forma e trasmettere il suo “verbo”. Unico!

Esiste anche uno splendido speciale completamente dedicato a lui dell’Avvocato (Federico Buffa) nella serie “Storie di campioni”. Se avete modo vi consigliamo fortemente la visione (produzione Sky).
https://www.youtube.com/watch?v=Qs4iMbkTask

Buona lettura (e visione!)